Itinerari


 
COLONNA - ROCCA PRIORA
Itinerari - ColonnaUn giro di qui
 
ndici tappe sui Colli Albani

Partendo dal centrostorico di Colonna (m 343), tranquilla cittadina adagiata su un cono di scorie prodotte dall’attività eccentrica del Vulcano Laziale, scendiamo verso il campo sportivo in direzione Colle di S.Andrea. Ai piedi di questo, ad un quadrivio con un grande albero di castagno, voltiamo a destra per Via Colle S.Andrea di Sopra attraversando vigneti, frutteti e uliveti che con i loro prodotti tanto rendono celebre questi luoghi

Dopo aver superato il ponte sull’autostrada Roma-Napoli si entra nel territorio del Comune di Montecompatri percorrendo Via della Madonella e la Strada Comunale delle Cannetacce in direzione est. Di qui si raggiunge la Via Maremmana Inferiore e, andando a sinistra, la si percorre per circa 300 m. All’altezza del ristorante "La Finestrella", voltando a destra, saliamo per Via del Castagneto delle Faete che segna il confine tra i Comuni di Montecompatri e Zagarolo. Siamo al Km 3,6 del percorso ed iniziamo l’ascesa del recinto vulcanico esterno mentre lasciamo i coltivi per entrare nei castagneti. Il paesaggio rurale si fonde gradualmente con quello naturale e là dove i terreni sono incolti non è raro assistere a fenomeni di ricolonizzazione degli spazi da parte degli elementi del bosco misto originario.La via continua ripida ed entrata nel territorio comunale di Rocca Priora prende il nome di Strada Vicinale dei Vigneti della Calcara. Al Km 5,2 la stessa via diviene asfaltata e sale piacevolmente tra i castagni passando per la "Madonna del Ciocco",Località in cui è collocata un’effigie della Madonna particolarmente venerata nella tradizione roccapriorese. Giunti all’incrocio con la via che collega Colle di Fuori con Rocca Priora, prendiamo a destra per una carrozzabile molto ripida e panoramica non troppo frequentata dal traffico veicolare. Si giunge , così, fino all’antico borgo ricco di suggestivi scorci tra i veicoli caratteristici da dove è possibile collegarsi con i sentieri n.3 e n.7.Con i suoi 768 m s.l.m. Rocca Priora è la cittadina più alta dei Castelli Romani ed è grandiosa la vista che si apre dalla piazza antistante il Castello Savelli: dalla città di Roma a tutto l’Agro Romano, i monti Tiburtini e Prenestini, i monti Simbruini, la valle del Sacco ed i monti Lepini. Sentiero n° 7 Monte Compatri - Roccapriora Partendo dal centro storico di Monte Compatri (m 576) si prende la via asfaltata che conduce al convento di San Silvestro (sec.XVII). Dal panoramico piazzale inizia un facile percorso, di circa 1,2 Km, attraverso prati e pascoli, fino ad incontrare sulla destra la bretella n. 7A di collegamento con il sentiero n. 8 tra Monte Porzio Catone e l’area archeologica del Tuscolo. Avanzando altri 150 m lungo il percorso n. 7, in direzione di Rocca Priora, sulla destra lasciamo il raccordo n. 7B che scende nella Valle Latina, attraversa la Via Tuscolana e, all’altezza dell’albergo ristorante "Il Castagneto" entra nel bosco per collegarsi al percorso n. 6 (o Circuito del recinto interno del Vulcano Laziale). L’itinerario n. 7 prosegue alle falde di Monte Salomone incontrando i resti della cisterna di "Colle dei Generali" con le mura in opus caementicium e accenno di volta affioranti sul terreno.Seguitando il cammino a mezza costa, con un ottimo panorama sull’Atrio della Molara, i Monti dell’Artemisio e l’edificio vulcanico interno, si arriva alla periferia di Rocca Priora per Via Colle dei Generali.


 
 
CASTELLIROMANI.NET